Neolith® Global Forest

Con il desiderio di preservare la biodiversità del pianeta, il Gruppo Neolith® si unisce a una nuova iniziativa ecologica globale che cerca di proteggere il nostro mondo naturale piantando 300 alberi in alcuni degli ecosistemi più minacciati e fragili del mondo.

Si tratta di una campagna di riforestazione che verrà realizzata attraverso Treedom, in segno di riconoscimento alla propria rete di “partnerrs” per il grande lavoro svolto, e che consiste nel piantare un albero per conto di ognuno di loro.

Planting Life

Kenya, Camerun, Haiti ed Ecuador sono le regioni scelte per mettere in funzione questo progetto agro-forestale che comprende varie specie quali: 60 alberi di pomodoro, 50 di grevillea e 10 di moringa in Kenya. 70 alberi di cacao e 35 banani in Camerun, oltre a 50 alberi di anacardi ad Haiti e 25 alberi di caffè in Ecuador; ciò costituirà un grande cambiamento e finanzierà piccoli progetti agro-forestali in queste zone,

oltre a comportare numerosi e svariati benefici come la protezione della flora e della fauna e la lotta contro l’erosione del suolo.

Con questa iniziativa inoltre, Con questa iniziativa inoltre, Neolith® provocherà l’assorbimento di 68.450 tonnellate di CO2 e coinvolgerà in totale 18 agricoltori, contribuendo all’autosufficienza della comunità locale grazie al finanziamento diretto degli agricoltori locali, un corso di formazione che ne diversifica le capacità e la possibilità di sfruttare altre opportunità sostenibili.

Neolith® potrà anche seguire il progresso collettivo di tutti gli alberi che vengono piantati e realizzare un monitoraggio attraverso una piattaforma online propria da cui potrà controllare la geolocalizzazione di ciascun albero, la crescita, le condizioni e quanta CO2 ha assorbito durante la sua esistenza.

Un futuro più verde

Un gesto di ringraziamento di Neolith® verso i propri distributori, realizzato nel presente ma con un valore reale e quantificabile in futuro che dà prova del DNA sostenibile che caratterizza il marchio e che mira a ispirare e incoraggiare la comunità a unirsi in questo grande lavoro a favore della tutela ambientale, di cui tutti siamo tenuti ad occuparci.